Dentro una lezione di musica

13 Maggio 2024

 

In questi anni abbiamo cercato di diffondere la nostra idea del “fare musica”, in particolare ai genitori. Crediamo fortemente che ogni mamma e papà debbano conoscere e comprendere tutti gli aspetti che compongono una lezione di musica, in modo da avere una maggiore consapevolezza di quello che accade nei nostri incontri, vivendo l’esperienza in modo più completo.
Una lezione di musica dedicata ai bambini da 0 a 6 anni è composta da tanti elementi differenti e in questo articolo vorremmo spiegarli brevemente per tutte quelle mamme e papà che vorrebbero avvicinarsi al mondo della musica con i loro bimbi, ma anche ai genitori che fanno già musica e desiderano comprendere tutto ciò che compone l’incontro.
Partiamo?

 

A MUSICA CHE SI FA?

Innanzitutto si canta, perché pensiamo che la voce sia lo strumento più immediato per relazionarci con i bambini e inoltre permette loro di imitare e rispondere facilmente alle nostre proposte. Come usiamo la voce nella lezione con i piccoli? Te lo raccontiamo in questo video:

 

 

 

COM’È LA STANZA DOVE SI FA MUSICA?

Se non sei mai entrato nella nostra stanza, probabilmente non sai che è… Completamente vuota! Ti raccontiamo tutto in questo video, dove ti mostriamo anche un paio di oggettini molto carini che i bambini (e non solo) adorano!

 

 

 

ARRICCHIRE IL VOCABOLARIO D’ASCOLTO

I bambini non hanno bisogno di una musica semplificata ma, al contrario, di un ascolto il più possibile vario per potersi creare un ampio vocabolario. Uno degli obiettivi primari della lezione di musica è proprio la possibilità di arricchire il vocabolario d’ascolto dei bambini e per questo nei nostri incontri proponiamo brani molto differenti tra loro, di varia complessità. E quando parliamo di complessità in realtà stiamo parlando di ricchezza! Oggi ti parliamo di un elemento in particolare, musicale e molto tecnico, ma che sta alla base delle nostre lezioni! Ascoltaci nel video qui sotto.

 

 

 

LA COPPIA EDUCATIVA

Perché nei nostri corsi ci trovi entrambe, in coppia educativa? Te lo diciamo sinteticamente in punti:
Perché ci piace naturalmente!
Perchè siamo due persone diverse e ci compensiamo l’un l’altra;
perché crediamo fortemente nel lavoro di squadra;
… Ma anche per tanti altri aspetti didattici che proviamo a raccontarti brevemente in questo video!

 

 

 

IL MOVIMENTO È LA CHIAVE DELL’APPRENDIMENTO

Il movimento è la chiave dell’apprendimento e dunque anche per l’apprendimento musicale il nostro corpo si dimostra essere la risorsa fondamentale, insieme alla nostra voce. Ti parliamo qui di movimento e ti spieghiamo un po’ come lo usiamo in una lezione di musica con i piccolissimi.

 

 

 

LA MUSICA COME LINGUAGGIO

La musica per noi si apprende come il linguaggio: quando i bambini imparano a parlare, lo fanno gradualmente con piccole parole e poi con frasi via via più complesse. Questo succede perché nel frattempo hanno ascoltato molto gli adulti attorno e gli hanno sentiti parlare con naturalezza. I bambini imparano a parlare ascoltando la complessità della lingua madre.
Così funziona per la musica e anche per noi si inizia con piccole parole musicali, te le raccontiamo in questo video:

 

 

Di cose da spiegare ce ne sarebbero tante altre, se hai voglia di curiosare “dentro alla lezione di musica” ancora un po’, sappi che abbiamo costruito un ebook dedicato ai genitori in cui trovi tutto quello che c’è da sapere per diventare genitori consapevoli sul ruolo della musica nella crescita dei nostri bimbi! Lo trovi qui!

 

PraticaMenteMusica

PraticaMenteMusica

Siamo Alessia e Cristina e a PraticaMenteMusica incontriamo le persone attraverso il linguaggio musicale. Quando abbiamo creato PraticaMenteMusica, abbiamo pensato ad una scuola diversa dalle altre, uno spazio in cui è possibile evolvere personalmente attraverso la musica. Leggi di più

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *