Il movimento libero e strutturato nell’apprendimento musicale

24 Giugno 2024

Favorire l’accoglienza, l’inclusione e la compartecipazione attraverso il movimento espressivo e la danza popolare

Sommario della pagina

Per chi |    È per te se   |    Cosa troverai   |    Quando   |    Costo   |   Come iscriversi  |   F.A.Q.   |   La docente

Per chi

Il seminario è rivolto a insegnanti della scuola dell’infanzia e della scuola primaria, operatori musicali e musicoterapeuti che vogliono arricchire il loro bagaglio di esperienze legate al movimento, con proposte e strategie che aiutano a costruire percorsi musicali graduali ed efficaci.

Ѐ per te se:

  • Sei un insegnante: non hai competenze musicali specifiche, ma vorresti acquisirle per portare la musica nel tuo lavoro con i bambini.
  • Sei un operatore musicale: vuoi capire come impiegare al meglio le tue competenze musicali nell’ambito della didattica musicale.
  • Sei alla ricerca di materiali specifici per lavorare con la musica nella scuola dell’infanzia e primaria, meglio se efficaci, spiegati passo passo e adattabili in base ai contesti.
  • Vuoi conoscere nuove metodologie e vedere in azione un modello di lavoro, per costruire il “tuo modo” di essere insegnante di musica.
  • Desideri arricchire il tuo bagaglio di esperienze legate al movimento, con proposte e strategie che aiutano a costruire percorsi musicali graduali ed efficaci.
  • Pensi che la musica possa essere un canale di comunicazione efficace per entrare in contatto con i bambini con bisogni educativi speciali e anche per migliorare la comunicazione con gli adulti, come i genitori o gli educatori.
  • Vuoi ampliare le tue prospettive didattiche per progettare un’educazione musicale coerente con le linee guida ministeriali, ma efficace, fresca e coinvolgente.

Se ti ritrovi in tutto questo, questa è l’esperienza che fa per te.

Cosa troverai?

Il corso è prevalentemente operativo: attraverso il coinvolgimento attivo dei partecipanti si intende offrire un approccio diretto ed immediato al fare musica attraverso il movimento.

A questo scopo i partecipanti verranno messi nella condizione di lavorare e apprendere come se fossero essi stessi un gruppo classe. Le esperienze fatte saranno di volta in volta oggetto di riflessione, sia per chiarire la logica dell’itinerario didattico seguito, che per dare ulteriori suggerimenti per la prassi.

I contenuti del corso

I focus principali sono due:

  • La danza strutturata (popolare e non), intesa come contenitore ideale degli argomenti e obiettivi specifici dell’educazione musicale;
  • il movimento espressivo, per favorire nel bambino uno sviluppo dell’aspetto creativo e nell’insegnante la possibilità di offrire proposte mirate e funzionali alla fascia d’età cui ci si riferisce.

Il punto di forza di questa alfabetizzazione musicale è la gradualità delle proposte (dal semplice al complesso), per favorire la conoscenza e le potenzialità del proprio corpo anche attraverso l’uso di oggetti sonori ed extramusicali. Nella selezione dei contenuti, così come nell’impostazione della metodologia, questa filosofia di intervento è flessibile e in grado di diversificarsi a seconda dell’età di riferimento e dello stadio evolutivo musicale dei singoli nel gruppo.

 

All’interno del seminario esploreremo i seguenti moduli:

Il corpo come strumento per l’acquisizione della dimensione spazio-tempo.
– La consapevolezza delle potenzialità espressive del proprio corpo.
Il movimento e la voce come mezzi di espressione e comunicazione.
La ritmica come base per la realizzazione di giochi e danze strutturate.
Le danze europee e le danze degli altri continenti.

 

L’esperienza mira allo sviluppo e al potenziamento dei seguenti obiettivi:
– La coordinazione ritmico-motoria e le potenzialità espressive attraverso il movimento e la voce.
– Le capacità relazionali attraverso attività individuali e di gruppo
– La traduzione grafica di gesti e movimenti.
– La creatività, attraverso l’invenzione di coreografie ritmico-espressive.
– La capacità di ascolto formale attraverso l’uso di danze/gioco strutturate.
– La valutazione e la verifica.

Quando?

Il seminario si svolge:
sabato 28 settembre dalle ora 14.00 alle ore 20.00
domenica 29 settembre dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Dove? Presso la palestra della scuola primaria “I. Nievo” a Colloredo di Prato (UD), in via Martignacco 3.

Quanto costa?

115€ per i soci e 130€ per i non soci.

Se vuoi diventare socio/a della nostra Associazione la tessera 2024/2025 costa 20€ e include alcune convenzioni.

Iscrizione OSI (Orff-Schulwerk Italiano): ai partecipanti dei seminari Orff-Schulwerk è richiesta l’iscrizione all’ OSI di € 15,00 (valida da settembre 2024 ad agosto 2025) che potrà essere versata insieme alla quota di partecipazione. Tale iscrizione dà diritto ad iscriversi ai corsi organizzati dall’ OSI sul territorio nazionale per l’anno in riferimento e a usufruire in forma gratuita del materiale didattico online (ad oggi oltre 187 unità didattiche).

Come iscriversi:

  1. Compila il modulo d’iscrizione online.
  2. Versa la quota di partecipazione (trovi le istruzioni sulla pagina di iscrizione).

Tutto quello che vorresti chiederci

DOMANDE FREQUENTI

Si può pagare con la carta docente?

Sì. Puoi seguire le indicazioni che trovi in questa pagina per procedere tramite il buono docenti. Trovi questo corso sulla piattaforma S.O.F.I.A. con il codice ID 138414.

Il seminario è riconosciuto ai fini del completamento della formazione nazionale Orff-Schulwerk?

Sì. La nostra associazione fa parte del forum OSI (Orff-Schulwerk Italiano) e questo seminario è riconosciuto ai fini del completamento della formazione nazionale Orff-Schulwerk di Roma.

La formazione fa per me anche se non ho competenze musicali?

Sì, questo seminario è pensato anche per te che vuoi portare la musica nel tuo lavoro di insegnante. Durante il corso puoi approfondire come funziona l’apprendimento musicale e gli aspetti dello sviluppo psicomotorio, assieme alle strategie per cominciare a proporre delle attività musicali alla tua classe.

Sono un musicista professionista, la formazione fa al caso mio?

Sì, il seminario offre un modello di lavoro pratico legato al corpo in movimento come strumento primario per fare musica a scuola, facendo esperienza attraverso il movimento espressivo e quello strutturato.

Se hai ancora qualche domanda alla quale non abbiamo risposto, non aspettare un minuto di più: scrivi una mail a info@praticamentemusica.it e chiedici tutto ciò di cui hai bisogno, saremo da te in un baleno!

Chi è la tua guida?

MARCELLA SANNA

Diplomata in organo e composizione organistica e in didattica della musica, esperta di metodologie per la didattica musicale rivolta all’infanzia (Orff, Dalcroze, Willems). Si è specializzata con Susanne Martinet nelle tecniche di Espressione Corporea nel corso quinquennale di alta formazione musicale il Dipartimento di Didattica della Musica del Conservatorio “C. Pollini” di Padova e in diversi stages intensivi ad Aix en Provence in Francia, nella danza popolare per la scuola dell’infanzia e primaria.

Docente formatore per i corsi nazionali sull’Orff-Schulwerk della Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia diretti da Giovanni Piazza e per l’Orff-Schulwerk Italiano, ha collaborato con diversi Conservatori di Musica il Italia, con la SIEM, il CRSDM di Fiesole e altre associazioni nel territorio italiano per l’aggiornamento e la formazione di insegnanti della Scuola dell’ Infanzia, Scuola Primaria e operatori musicali.

Ha pubblicato per la MKT di Brescia tre diversi volumi di attività musicali per la scuola dell’infanzia e primaria.

 

PraticaMenteMusica

PraticaMenteMusica

Siamo Alessia e Cristina e a PraticaMenteMusica incontriamo le persone attraverso il linguaggio musicale. Quando abbiamo creato PraticaMenteMusica, abbiamo pensato ad una scuola diversa dalle altre, uno spazio in cui è possibile evolvere personalmente attraverso la musica. Leggi di più

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *